Mostra multimediale per Kim Gordon dei Sonic Youth

Mostra multimediale per Kim Gordon dei Sonic Youth
Kim Gordon, moglie di Thurston Moore e bassista dei Sonic Youth, in attesa dell'uscita del nuovo album della rock band newyorkese non è rimasta con le mani in mano. Lo dimostra la mostra multimediale che ha allestito ad Amsterdam. Titolo: "Kim's bedroom". E' una mostra pensata come se si entrasse nelle camere di Kim. In una viene proiettato il famoso film di Dave Markey "The year that punk broke", in un'altra stanza si può vedere il vecchio video di "100%" (da "Dirt"), girato dall'allora sconosciuto Spike Jonze. Ma c'è spazio anche per la moda, "nelle stanze di Kim". Sono infatti esposti capi della collezione di X-Girl (disegnati da Kim stessa), oltre che capi disegnati dalla sua amica stilista Susan Cianciolo, spezzoni di film e video di Sophia Coppola e altre cose ancora. Molte di queste cose sono state incluse in un CD e in un magazine pubblicati in contemporanea con la mostra e curato da Purple Pose. Per informazioni: mu@mu.nl.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.