Il disco del Papa non ‘sfonda’ in Usa: solo 198mo. E anche l'‘Aida’ di Elton John zoppica

Il disco del Papa non ‘sfonda’ in Usa: solo 198mo. E anche l'‘Aida’ di Elton John zoppica
Giovanni Paolo II è una star della musica in Europa: le vendite del suo album “Abbà Pater” sono notevoli, specialmente in Italia, Irlanda e Polonia (tutti paesi cattolici). Meno bene le cose stanno andando negli Stati Uniti, dove il disco è entrato nelle classifiche di vendita solamente al 198mo posto. A una settimana dall’uscita ha venduto 7.000 copie.
Anche “Aida”, il disco di all-star che Elton John ha fatto incidere a Spice Girls, Sting e molte altre star (incluso se stesso) ha debuttato in modo deludente sul mercato americano. Nella prima settimana di vendita l’album si è piazzato al 41mo posto nella graduatoria di Billboard, in virtù delle 35.000 copie vendute. Ha fatto decisamente meglio Sammy Hagar: l’ex Van Halen, il cui nuovo disco è uscito in contemporanea con la “pop opera” del cantante inglese, ha debuttato al numero 22, con 48.000 copie vendute in una settimana.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.