Report Warner: male gli Stati Uniti, bene Italia, Germania e Regno Unito

In un quadro generale non molto confortante (disavanzo netto di 46 milioni di dollari, a fronte dei 16 milioni del quarto trimestre 2009), il gruppo Warner Music continua a registrare buone performance  in Italia, Germania e Regno Unito, conseguendo risultati di vendita soddisfacenti tanto con il repertorio internazionale che con quello locale (per la filiale italiana i best sellers dell’anno sono stati sinora gli album di Luciano Ligabue, Laura Pausini, Cesare Cremonini e Michael Bublé, più il Dvd “Amiche per l’Abruzzo”).

Il report annuale aggiornato al 30 settembre 2010 segnala un deficit netto di 145 milioni di dollari (contro i 104 milioni dell’anno precedente) e un calo nel fatturato, sceso a 2,98 miliardi di dollari nei primi nove mesi dell’anno. La flessione riguarda tanto il comparto della musica registrata (condizionato in particolare dalla crisi di mercato negli Stati Uniti) che le edizioni musicali, nonostante la crescita delle vendite di musica digitale, + 8 % per un valore di 759 milioni di dollari (pari al 25 % del fatturato totale), e degli incassi derivanti dalle sincronizzazioni.

Nel commentare i risultati, il presidente e ad Edgar Bronfman Jr ha tuttavia sottolineato il fatto che negli Stati Uniti Warner ha conseguito nell’ultimo trimestre la più alta quota di mercato (settore album) degli ultimi quattordici anni.

 

Dall'archivio di Rockol - 1991, l'ultimo anno d'oro del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.