Coasters, Drifters e altri rivendicano diritti ‘digitali’

Alcuni gruppi doo-wop e soul degli anni Cinquanta e Sessanta scendono in campo contro case discografiche e MP3.com per rivendicare i propri diritti a percepire guadagni sulla vendita ‘digitale’ delle loro canzoni. Presentata presso il tribunale di New York, la causa è stata avanzata da Chamber Brothers, Coasters e Original Drifters contro BMG Entertainment, Sony Music Entertainment, Warner Music Group e Universal Music Group, e le diffida dal vendere - o concedere permesso di vendita - via Internet di versioni ‘digitali’ delle canzoni del repertorio di quei gruppi. Inoltre, la causa è avanzata contro MP3.com che - attraverso il servizio MyMP3.com - permette l’ascolto in streaming audio di brani digitali. Nessuno dei querelati ha rilasciato dichiarazioni.
L’azione legale intende costituire un precedente di riferimento per tutti gli artisti che hanno registrato dischi prima del 31 dicembre 1995, quando è entrato in vigore il Digital Music Performance Rights in Sound Recording Acts; prima d’allora, la legge federale sui diritti d’autore non regolava il settore del broadcasting digitale. I querelanti sostengono che le case discografiche “non possiedono i diritti che sostengono di detenere nella causa da esse avanzata contro MP3.com”, causa che - vedi News - dovrebbe chiudersi con un verdetto proprio oggi, 28 aprile.
Music Biz Cafe Summer: piattaforme Web e diritti
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.