Bob Geldof: «Faccio schifo, ma non posso farci niente»

Bob Geldof: «Faccio schifo, ma non posso farci niente»

Nonostante sia smisuratamente ricco (vedere anche la sezione Artisti per la cronaca dei suoi ultimi successi nel campo degli affari) Bob Geldof ha un aspetto sempre piuttosto trasandato.

Ma sostiene che non è colpa sua. Dice il cantante irlandese: «Quando ero ragazzo, non avevo nessuno nei dintorni a stirarmi le cose - e io non mi sarei mai messo a farlo di persona. Così mi sono abituato a indossare roba non stirata. So che ho un aspetto tremendo. Non posso farci niente. Anche se cerco di sembrare figo, ho comunque una faccia sconvolta, un naso e una bocca enormi. E naturalmente, i miei capelli sono un disastro». Sorge un dubbio: anche per quelli, c'era bisogno di qualcuno che desse una mano quando Bob era ragazzo? .

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.