HipDigital: un contest per Warner Music insieme a Sprint e Blackberry

E' proprio durante i periodi più ibridi che la sperimentazione ha maggiori opportunità di essere abbracciata dall'industria. Questo è particolarmente vero per l'industria musicale nella fase attuale, in cui la definizione di modelli di monetizzazione affidabili e ricorrenti è ancora incerta: ancora una volta, quindi, sono marchi e sponsorship  a colmare il vuoto creatosi tra il 'pay par' in calo e l'inaccettabile peer to peer, mentre la gratuità legale dello streaming sta solo iniziando a generare rivoli di ricavi. La monetizzazione della musica, insomma, passa anche per operazioni di co-branding che coinvolgono più operatori simultaneamente. E' il caso del recente accordo concretizzato tra Hip Digital e Sprint, con la partecipazione fondamentale di Warner Music e Research In Motion (produttrice del Blackberry). Hip Digital, azienda americana specializzata nell'integrazione della musica in qualsiasi piattaforma e formato digitale e per questo protagonista di svariati progetti  correlati al marketing dell'intrattenimento, ha confezionato un concorso per Sprint (uno dei maggiori carrier telefonici d'oltre Oceano) per il lancio del nuovo Blackberry Oxford 9670, che l'operatore ha in esclusiva sul territorio statunitense. Tutti gli acquirenti e i possessori dello smart phone potranno iscriversi per vincere alcuni viaggi all-inclusive per assistere a una serie di concerti, oltre che acquisire il diritto al download di tre brani. Gli artisti, gli eventi e i brani in questione sono messi a disposizione da Warner Music: si tratta, tra gli altri, di Seal, Disturbed e Blake Shelton.

    E' proprio durante i periodi più ibridi che la sperimentazione ha maggiori opportunità di essere abbracciata dall'industria. Questo è particolarmente vero per l'industria musicale nella fase attuale, in cui la definizione di modelli di monetizzazione affidabili e ricorrenti è ancora incerta: ancora una volta, quindi, sono marchi e sponsorship  a colmare il vuoto creatosi tra il 'pay par' in calo e l'inaccettabile peer to peer, mentre la gratuità legale dello streaming sta solo iniziando a generare rivoli di ricavi. La monetizzazione della musica, insomma, passa anche per operazioni di co-branding che coinvolgono più operatori simultaneamente. E' il caso del recente accordo concretizzato tra Hip Digital e Sprint, con la partecipazione fondamentale di Warner Music e Research In Motion (produttrice del Blackberry). Hip Digital, azienda americana specializzata nell'integrazione della musica in qualsiasi piattaforma e formato digitale e per questo protagonista di svariati progetti  correlati al marketing dell'intrattenimento, ha confezionato un concorso per Sprint (uno dei maggiori carrier telefonici d'oltre Oceano) per il lancio del nuovo Blackberry Oxford 9670, che l'operatore ha in esclusiva sul territorio statunitense. Tutti gli acquirenti e i possessori dello smart phone potranno iscriversi per vincere alcuni viaggi all-inclusive per assistere a una serie di concerti, oltre che acquisire il diritto al download di tre brani. Gli artisti, gli eventi e i brani in questione sono messi a disposizione da Warner Music: si tratta, tra gli altri, di Seal, Disturbed e Blake Shelton.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.