Ancora voci su EMI: Warner disposta a spendere 750 milioni per il 'merger'?

Le rassicurazioni fornite dall’amministratore delegato Roger Faxon (in un “memo” interno fatto circolare tra i dipendenti dell’azienda) non spengono il tourbillon di voci riguardanti il futuro della EMI. Le ultime, pubblicate dall’Observer, domenicale del Guardian, citano fonti localizzate a Wall Street e rilanciano per l’ennesima volta l’ipotesi di una vendita della casa discografica alla Warner Music di Edgar Bronfman Jr., che sarebbe disposta a investire 750 milioni di dollari nell’operazione.

Secondo il foglio inglese l’affare con Terra Firma potrebbe essere concluso nel giro di poche settimane, sull’onda delle pressioni esercitate dalla banca creditrice Citigroup. La vendita degli asset discografici (che includono contratti con superstar come Coldplay, Robbie Williams e Katy Perry) servirebbe appunto ad alleggerire la pressione del debito, ma Citigroup potrebbe anche decidere di estinguerlo in cambio del pacchetto di maggioranza delle edizioni di EMI Music Publishing (il cui valore stimato supera i 2 miliardi di dollari). “Ho sempre pensato che gli interessi discografici di EMI e Warner si sarebbero fusi”, ha dichiarato all’Observer  l’analista Paul Richards di Numis Securities. “Separatamente sono molto inferiori a quelli di Universal e Sony, ma insieme creerebbero un business di dimensioni considerevoli”.

 

Music Biz Cafe, parla Paolo Salvaderi (Radio Mediaset)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.