Giappone, Amazon MP3 (per primo) vende musica senza DRM

L’ingresso di Amazon MP3 sul mercato giapponese della musica registrata incrina il fronte tuttora omogeno del DRM, il software di Digital Rights Management che protegge i contenuti audio e video da usi illeciti limitando al tempo stesso la libertà d’uso da parte dei consumatori. Non a caso, per il momento, l’unica major ad avere concesso alla società di Jeff Bezos la licenza d’uso di file non protetti è stata la filiale locale della EMI Music, e l’iniziativa sta incontrando forti resistenze: il Giappone è anche l’unico Paese in cui l’iTunes Store della Apple continua a utilizzare il sistema di DRM FairPlay, mentre l’impossibilità (fino ad oggi) di operare in regime di file “liberi” ha convinto Napster a chiudere il servizio che aveva aperto tempo fa in joint venture con Tower Records.  

La resistenza delle case discografiche nipponiche alla soluzione “DRM-free” impostasi ormai universalmente in tutti gli altri maggiori mercati del mondo è legata principalmente al fatto che il consumo di musica digitale, in Giappone, avviene quasi esclusivamente per mezzo di telefoni cellulari e dispositivi mobili: secondo le statistiche dell’IFPI, appena il 7 % delle vendite nel 2009 aveva origine dai download effettuati tramite pc. L’associazione locale dei discografici RIAJ segnala tuttavia che i trend stanno cominciando lentamente ad invertirsi: alla crescita dei download su apparecchi fissi (+ 2 % in volume) ha corrisposto, l’anno scorso, un calo della domanda su dispositivi mobili (- 6 % in volume, per effetto principalmente del crollo del mercato delle suonerie). 

 

 

Dall'archivio di Rockol - 11 Artisti diventati famosi grazie ai video su Internet
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.