Sanzioni all’Italia dalla IIPA?

L’Italia è in ritardo nell’applicazione di norme antipirateria discografica. Lo ha stabilito la IFPI, dopo che l’approvazione in sede parlamentare di una normativa in proposito, che l’Italia si era impegnata a far entrare in vigore a luglio, è stata rinviata a data da destinarsi. Per questo motivo, IFPI, RIAA e IIPA (International Intellectual Property Association) hanno chiesto che una commissione d’inchiesta valuti l’opportunità di infliggere sanzioni alla nostra nazione. “Siamo molto delusi” ha dichiarato Jay Berman, presidente dell’IFPI: “solo pochi giorni fa, esponenti governativi avevano assicurato ai rappresentanti dell’industria discografica italiana che la normativa sarebbe stata discussa e approvata”.
Dall'archivio di Rockol - Gli album essenziali del rock italiano anni Novanta
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.