Ian Rogers (TopSpin): 'I cd deluxe generano ancora più ricavi del digitale'

Ripetutamente dati per spacciati, i supporti “fisici” di musica non sono ancora pronti a s scomparire dal mercato (neppure negli Stati Uniti, Paese che ha abbracciato velocemente il digitale): l’ennesima conferma della esistenza di un consistente segmento di pubblico tuttora attratto dal prodotto “tangibile” e collezionabile arriva per bocca dell’ex general manager di Yahoo! Music Ian Rogers, che oggi dirige TopSpin Media, una società che offre  a circa 3 mila artisti una piattaforma marketing on-line attraverso cui massimizzare la propria fanbase e il proprio brand. “Il 50 per cento di ciò che vendiamo è digitale, e il 50 % contiene in sé qualche prodotto fisico: e questo 50 % genera il 75 % dei ricavi, o anche di più” ha spiegato Rogers intervenendo alla conferenza New Noise di Santa Barbara (California), aggiungendo che “fortunatamente siamo oltre il concetto di prodotto unidimensionale che va bene per tutti”.

Gli artisti che si rivolgono a TopSpin (e non solo loro, ovviamente) beneficiano del successo riscosso sul mercato dalle deluxe editions degli album arricchite da libri, memorabilia, dischi e dvd bonus (ultimo esempio, il box “The promise: the making of Darkness on the edge of town” di Bruce Springsteen). Si tratta di prodotti generalmente molto costosi, che garantiscono alle etichette discografiche e agli artisti dotati di una fanbase ampia e dedicata margini molto più elevati, prolungando l’esistenza e la redditività di supporti sempre più trascurati, nella loro versione standard, dal mercato.

  

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.