Giovanni Lindo Ferretti: «La musica è un potere reale»

Giovanni Lindo Ferretti: «La musica è un potere reale»
Il suo primo album come solista, “Co.Dex”, uscirà lunedì prossimo. Nel frattempo, “Repubblica” si occupa di Giovanni Lindo Ferretti nella sua veste di direttore artistico del Festival musicale di “Bologna 2000”, in un articolo di Carlo Moretti. Un progetto ambizioso, il suo, che ha resistito al cambio della guardia politico tra il sindaco diessino Vitali e l’indipendente Guazzaloca, che ha convinto invece Jovanotti a ritirarsi dalla partita. In programma oltre 1.700 appuntamenti, con 300 concerti e spettacoli di teatro e danza. Ferretti sta tentando di portare a Bologna Nelson Mandela, il Dalai Lama e il Patriarca di Mosca Alessio II (quest’ultimo il sì più difficile da ottenere), tre uomini simbolo per un progetto che vuole ripensare il ruolo della musica. Spiega Ferretti: «Tutte le istituzioni, dai sindacati alla Chiesa, quando hanno bisogno di grandi numeri, abusano della musica. Così si è affermato un concetto “buonista” della musica. Io penso invece che essa rappresenti un “potere reale”: può sostenere un popolo, diventare la sua ragion d’essere, e perfino il suo strumento di guerra». Accanto ai guerrieri Zulu e alle scholae cantorum di Mosca ci sarà spazio anche per la musica di artisti famosi, per due dei quali Ferretti ha pensato una laurea honoris causa: per Paul McCartney in Musica (proposta accettata dall’Università di Bologna) e per Madonna in Economia («L’idea è stata messa in stand by: l’hanno considerata troppo provocatoria»).
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.