Bob Geldof, il Live Aid e le armi: le scuse della BBC

Bob Geldof, il Live Aid e le armi: le scuse della BBC

La BBC, per la prima volta nella storia dell'ente radiotelevisivo britannico, ha porto a reti unificate le proprie scuse a Bob Geldof, che - all'inizio di quest'anno - era stato chiamato in causa nel quadro di un'inchiesta commissionata dal network sull'effettivo utilizzo del denaro raccolto grazie all'evento benefico-musicale Live Aid: la tesi sostenuta nel servizio, ovvero quella che i fondi racimolati grazie al concerto, fossero poi stati dirottati a terzi per l'acquisto di armi, si è rivelata - dopo accertamenti - completamente infondata, portando la BBC a scusarsi coi propri ascoltatori. "Il servizio non avrebbe dovuto essere trasmesso e costituisce una caduta di stile per i nostri standard di livello", hanno fatto sapere i vertici dell'ente, il gesto dei quali è stato apprezzato dall'artista: "Siamo lieti e accogliamo le scuse e ci auguriamo che possano in qualche modo porre riparo al danno compiuto". All'epoca della messa in onda dell'inchiesta la reazione dell'artista non fu così misurata: "Tutte stronzate", ebbe a dire il già Boomtown Rats, "Se davvero una cifra simile fosse stata impiegata per uno scopo del genere, almeno un milione di persone sarebbero morte. Non dico che sia impossibile che, in un quadro così complesso, qualche dispersione ci sia stata, ma affermare che sia di simili proporzioni è da irresponsabili, perché sarebbe una vera tragedia se gli inglesi smettessero di fare beneficenza a causa di servizi come questo".

    La BBC, per la prima volta nella storia dell'ente radiotelevisivo britannico, ha porto a reti unificate le proprie scuse a Bob Geldof, che - all'inizio di quest'anno - era stato chiamato in causa nel quadro di un'inchiesta commissionata dal network sull'effettivo utilizzo del denaro raccolto grazie all'evento benefico-musicale Live Aid: la tesi sostenuta nel servizio, ovvero quella che i fondi racimolati grazie al concerto, fossero poi stati dirottati a terzi per l'acquisto di armi, si è rivelata - dopo accertamenti - completamente infondata, portando la BBC a scusarsi coi propri ascoltatori. "Il servizio non avrebbe dovuto essere trasmesso e costituisce una caduta di stile per i nostri standard di livello", hanno fatto sapere i vertici dell'ente, il gesto dei quali è stato apprezzato dall'artista: "Siamo lieti e accogliamo le scuse e ci auguriamo che possano in qualche modo porre riparo al danno compiuto". All'epoca della messa in onda dell'inchiesta la reazione dell'artista non fu così misurata: "Tutte stronzate", ebbe a dire il già Boomtown Rats, "Se davvero una cifra simile fosse stata impiegata per uno scopo del genere, almeno un milione di persone sarebbero morte. Non dico che sia impossibile che, in un quadro così complesso, qualche dispersione ci sia stata, ma affermare che sia di simili proporzioni è da irresponsabili, perché sarebbe una vera tragedia se gli inglesi smettessero di fare beneficenza a causa di servizi come questo".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.