Lo sfogo di Renato Zero:«Mai più in televisione»

Lo sfogo di Renato Zero:«Mai più in televisione»
Deluso dalla sua esperienza televisiva, Renato Zero viene descritto da Brunella Torresin sulla “Repubblica” come «malinconico, sconfitto» mentre, prima dell’inizio della terza puntata del suo “Tutti gli Zeri del mondo”, si sfoga con i giornalisti per i risultati non proprio brillanti dello show. E se la prende un po’ con se stesso e un po’ con la Rai. «Io sono impreparato a questa insensata guerriglia dei signori dell’etere, a questo autolesionismo feroce, improduttivo», ha dichiarato Zero che si è detto amareggiato per la serie di disguidi organizzativi che non gli hanno permesso di avere gli ospiti «che la mia storia avrebbe suggerito».

Spazio anche sul “Corriere della Sera” alle amare riflessioni di Zero, riportate in un articolo di Emilia Costantini. «Solo in Italia un artista si deve giustificare numericamente», ha dichiarato il beniamino dei “sorcini”. «Qui non sto imparando nulla, solo il cattivo gusto».
Per “La Stampa” è Franco Giubilei a riferire dello sfogo di Zero – ma anche a riportare una serie di dichiarazioni del cantante sull’ospite Paolo Bonolis -, sottolineando come «Renato non ha fatto ricorso a perifrasi durante la conferenza stampa che ha preceduto la puntata (…) “A 50 anni, con 35 di carriera, devo prendere il telefono quattro ore prima della trasmissione per chiudere il casting. (…) Mi sono venuti a mancare Miriam Makeba, Giorgio Gaber, Stevie Wonder, Frankie Valli e i Four Reasons, perché il tempo stringeva. (…) Tecnicamente questa tv manca di garanzie di tutela”».
Marco Mangiarotti su “Il Giorno/ La Nazione/ Il Resto del Carlino” si sofferma invece sui commenti di Agostino Saccà, direttore di RaiUno, che vanno a toccare anche il tasto dei futuri possibili conduttori (e delle vallette) di Sanremo.
Da segnalare sul “Messaggero”, accanto alle dichiarazioni di Zero, un commento – slegato dalle guerre di auditel - di Rita Sala dove il cantante viene affiancato all’attore Paolo Poli, a sua volta un maestro del trasformismo in scena, per una riflessione su libertà e travestimenti.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.