Termina nel caos etilico un'intervista ai Groop Dogdrill

Termina nel caos etilico un'intervista ai Groop Dogdrill
Un'intervista ai Groop Dogdrill è terminata nel caos etilico dopo che il gruppo aveva fatto intraprendere al giornalista Ben Myers del settimanale britannico "Kerrang!" il giro dei pub di Sheffield. Giusto il tempo di spiegare a Myers il significato del titolo del loro ultimo album, "Every six seconds", poi la band si è messa a bere furiosamente. Il giornalista non ha potuto fare altro che prendere nota della quantità d’alcool trangugiata dalla band. Il cantante e chitarrista Pete Spiby si è scolato una bottiglia di vino bianco, tre bottiglie di birra Budweiser, tre bicchieri di Jack Daniel's, due pinte di birra chiara alla spina ed una vodka doppia. Il bassista Damo Fowkes ha invece ingurgitato una bottiglia di vino rosso, tre di Budweiser, tre pinte di chiara alla spina, tre bicchieri di Jack Daniel's ed una vodka doppia. In confronto il batterista Hug Kelly è parso un moderato: quattro pinte di chiara alla spina, tre bottiglie di Budweiser e tre bicchieri di Jack Daniel's. Da notare che il bassista ha distrutto il registratore del giornalista e che quest'ultimo, il quale probabilmente non era rimasto a guardare, si è risvegliato il mattino dopo in una stanza d'albergo con le pareti coperte di fango.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.