Si sciolgono i Soul Coughing: «Colpa di Ricky Martin»

Il gruppo di New York ha annunciato il termine della propria avventura, durata otto anni, e contraddistinta dal discreto successo dei singoli "Super bon bon" e "Circles", inclusa nell’ultimo album "El oso" (1998). «Abbiamo deciso di dedicarci ad altri progetti», recita un comunicato, accompagnato da una dichiarazione ironica di M. Doughty, il cantante: «Ricky Martin mi ha gettato in un tale sconforto che ho deciso di smetterla con la musica» . Il riferimento è alla somiglianza tra "Super bon bon" e "Shake your bon bon", incisa successivamente dalla star portoricana - tanto che, a mo’ di sberleffo, il sito soulcoughing.com ospita un remix che dimostra la parentela, intitolato "Shake your super bon bon (Desperado mix)". In realtà Doughty non vuole smettere: sta preparando un album solista, mentre il bassista Sebastian Steinberg si è unito al gruppo di Beth Orton.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.