Ramazzotti, concerto breve e insulti ai tifosi del Torino

Ramazzotti, concerto breve e insulti ai tifosi del Torino
La tensione e la juventinità hanno giocato un brutto tiro ad Eros Ramazzotti, anche se il primo tiro è venuto dal pubblico: una monetina che ha colpito in un occhio il bassista Flavio Scopaz durante il concerto allo stadio Delle Alpi di Torino. A quel punto Eros ha interrotto il concerto a mezz’ora dalla conclusione e ha dato del “pirla” e del “tifoso granata” all’autore dello stupido gesto. Il pubblico si è inferocito, dàndo a sua volta del ladro e del buffone alla star romana. Una delle possibili cause del lancio di oggetti è in effetti qualche battuta di troppo, da parte dello juventino Eros, sul Torino, che ha da qualche giorno mancato il ritorno in serie A. Sulle pagine della “Stampa”, il cantante si è scusato: “Arrivavano oggetti di ogni tipo, nell’ultima parte del concerto ci siamo anche ritirati a suonare più indietro per difenderci. Mi dispiace di non aver proseguito il concerto, ma sono troppo emotivo. E poi non c’era più la sicurezza per proseguire. Ero molto arrabbiato e spaventato. Non si può andare avanti così. Mi scuso con i quasi 30.000 del Delle Alpi che sono venuti ad ascoltare la mia musica, perché i facinorosi erano davvero in pochi. Ma è una questione di sicurezza e di rispetto: se queste cose dovessero continuare a succedere sarei costretto a non tenere più concerti in Italia”.
Roberto De Luca della Milano Concerti, promoter del tour, ha dichiarato: “Durante il concerto in diversi hanno tirato delle monetine e ha fatto bene Ramazzotti a sospendere. E’ la prima volta che succede. Gli spettatori chiedono il rimborso di metà biglietto per i mancati bis? E’ assurdo, quale artista canta per più di un’ora e mezzo? Ramazzotti ha fatto la sua serata”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
26 nov
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.