Beck a Milano: l’intervista

Beck a Milano: l’intervista
Non è tipo da proclami, Beck Hansen: nonostante nelle sue canzoni abbia ne abbia lanciati almeno un paio, relativi a stile di vita e stile musicale, che hanno contraddistinto gli anni’90 ("I’m a loser, why don’t you kill me" e "I’ve got two turntables and a microphone"). Viceversa, il suo incontro con i giornalisti italiani avviene all’insegna di un relax quasi inscalfibile. L’autore di "Midnite vultures" sorride, ma ha l’aria di non essere il tipo che "spiega" la sua musica. L’unico proclama che si lascia sfuggire è verso la fine della chiacchierata, quando dice: «Spero che nella musica succeda qualcosa presto, che qualcuno cominci a darsi una mossa, perché stanno succedendo un sacco di brutte cose in giro. Specie in America». Quali? «Avete tre ore di tempo?... Mettiamola così: se George Bush jr. verrà eletto presidente degli Usa, verrò a vivere in Italia».
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.