Dr.John, il concerto per Duke Ellington

Su "Il Giorno", Paolo Scarpellini racconta il concerto che Dr.John ha dedicato a Duke Ellington davanti a 1.000 (non molti, a dire la verità) spettatori milanesi. «Un migliaio di curiosi, attirati dal nome in cartellone, quel Dr.John da New Orleans che in 40 anni di carriera ha seminato parecchie e fascinose pagine di rock, blues, funk e jazz meticcio. (...) Accompagnato dal suo terzetto a basso, chitarra e batteria, doveva dimostrare che l'ultimo suo Cd, "Duke elegant", era molto più godibile dal vivo. Invece no: senza orchestra, senza fiati e senza verve, interpretazioni del Duke pur interessanti e "contaminate" come "It don't mean a thing", "On the wrong side", "Perdido" o "I'm gonna go fishin'" sono risultate fiacche e piatte, esattamente come su disco. Meglio, molto meglio quando il dottore seduto al piano col solito cappello ha attaccato con la sua ciurma (in gamba, ma con un impianto audio non all'altezza), da metà concerto in poi, il suo repertorio personale. Quello che l'ha visto spaziare dal ragtime al dixieland, dal funk al rhythm'n'blues, attraverso brani storici tipo "Tipitina", "Soulful warriors" o "Such a night". Quasi obbligando gli spettatori ad alzarsi e ballare a tempo. Con un coinvolgimento minimo, però. Ben lontano dalle travolgenti esibizioni cui Dr. John ci aveva abituato fino a pochi anni fa. Colpa dell'età (59 primavere), della freddezza dell'Auditorium o dell'ingrato confronto col Duca? Ai posteri l'ardua sentenza».
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.