Anche due ex musicisti di Ozzy denunciano Sharon Osbourne

Sharon Osbourne è quasi circondata: la moglie di Ozzy, denunciata pochi giorni fa dagli Smashing Pumpkins (vedi News), è ora stata citata da Bob Daisley e Lee Kerslake, ex componenti del gruppo del marito. Ma mentre Billy Corgan e soci si accontenterebbero di 150.000 dollari (300 milioni di lire), i due chiedono alla ex manager, unitamente alle case discografiche Sony, Epic e Blizzard Music la bella cifra di 20 milioni di dollari (40 miliardi di lire). Daisley e Kerslake sostengono di non essere stati citati come autori di alcune canzoni incise da Osbourne. Mentre non si hanno commenti su questa nuova causa, la signora Osbourne ha detto a proposito degli Smashing Pumpkins: «Mi spiace che il signor Billy Corgan metta in discussione la mia onestà e credibilità. Ovviamente è un malinconico tentativo di tenermi nella sua vita ancora un pochino, perché sicuramente sente la mia mancanza».
Music Biz Cafe, parla Paolo Salvaderi (Radio Mediaset)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.