Rockol Awards 2021 - Vota!

Grazie a Bono, l’America si è accorta di Sanremo - ma ignora la par condicio

Grazie a Bono, l’America si è accorta di Sanremo - ma ignora la par condicio
Alla fine, è accaduto. Grazie alla presenza di Bono e The Edge, il Festival di Sanremo, che fino a ieri non era mai stato citato dai principali siti musicali del mondo (l’anno scorso era stato ignorato), ha ottenuto spazio su "Rollingstone.com" e "Spin.com". Il primo, emanazione della principale rivista musicale americana, racconta di come Pavarotti ha dato il benvenuto ai due componenti degli U2 «sul palco dell’Ariston Theater, in the Italian Riviera town of San Remo» . Il sito, malauguratamente ignorando la par condicio, fa notare come «Bono thanked the Pope and Italian Prime Minister Massimo D'Alema in passable Italian» per aver sostenuto la campagna per l’abolizione del debito del Terzo Mondo, e segnala che i due hanno cantato "All I want is you" e "The ground beneath her feet". "Spin" cita l’agenzia "Reuters": «Bono, rivolgendosi al pubblico in discreto italiano, ha detto: "To the Pope - thank you; to Mr. D'Alema - thank you for your promise", aggiungendo che le campagne di Jubilee 2000 e NetAid sono umanitarie e non politiche: "Questa non è politica, ma è la vita della gente"» . Anche in questo caso, si ignora la richiesta al "Signor Berlusconi" di "aiutare il Signor D’Alema". Se la cosa può consolare il presidente del Milan, l’attenzione per il nostro paese è comunque piuttosto carente, se si pensa che la presenza di Oasis, Tom Jones, Sting e Robbie Williams non ha indotto alcun sito britannico a citare il Festival - per non parlare del fatto che secondo il "New York Post", Madonna è al n.1 delle charts italiane con "American Pie" (che invece non è ancora entrata nelle classifiche di vendita: è invece prima nella classifica di Music Control relativa alla programmazione radiofonica).
    Alla fine, è accaduto. Grazie alla presenza di Bono e The Edge, il Festival di Sanremo, che fino a ieri non era mai stato citato dai principali siti musicali del mondo (l’anno scorso era stato ignorato), ha ottenuto spazio su "Rollingstone.com" e "Spin.com". Il primo, emanazione della principale rivista musicale americana, racconta di come Pavarotti ha dato il benvenuto ai due componenti degli U2 «sul palco dell’Ariston Theater, in the Italian Riviera town of San Remo» . Il sito, malauguratamente ignorando la par condicio, fa notare come «Bono thanked the Pope and Italian Prime Minister Massimo D'Alema in passable Italian» per aver sostenuto la campagna per l’abolizione del debito del Terzo Mondo, e segnala che i due hanno cantato "All I want is you" e "The ground beneath her feet". "Spin" cita l’agenzia "Reuters": «Bono, rivolgendosi al pubblico in discreto italiano, ha detto: "To the Pope - thank you; to Mr. D'Alema - thank you for your promise", aggiungendo che le campagne di Jubilee 2000 e NetAid sono umanitarie e non politiche: "Questa non è politica, ma è la vita della gente"» . Anche in questo caso, si ignora la richiesta al "Signor Berlusconi" di "aiutare il Signor D’Alema". Se la cosa può consolare il presidente del Milan, l’attenzione per il nostro paese è comunque piuttosto carente, se si pensa che la presenza di Oasis, Tom Jones, Sting e Robbie Williams non ha indotto alcun sito britannico a citare il Festival - per non parlare del fatto che secondo il "New York Post", Madonna è al n.1 delle charts italiane con "American Pie" (che invece non è ancora entrata nelle classifiche di vendita: è invece prima nella classifica di Music Control relativa alla programmazione radiofonica).

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.