Flavor dei Public Enemy sul 'Diallo', il caso che scotta

Era davanti alla porta di casa sua. I poliziotti gli dissero di non fare il furbo. Allora lui prese i suoi documenti per mostrarli ai poliziotti, ma loro pensarono che avesse messo mano ad una pistola e spararono. Non una, due o tre volte. Quarantanove volte. Amadou Diallo, 22 anni, nativo del Ghana, morì all'istante. Era il 4 febbraio 1999. Qualche giorno fa i quattro poliziotti responsabili d'averlo scambiato per un pistolero, mentre stava solo entrando in casa sua, sono stati assolti da una giuria mista. "Quando ho sentito il verdetto sono uscito di testa. 'No, non può essere vero', ho pensato", ha detto Flavor Flav dei Public Enemy. "I poliziotti come hanno fatto a farla franca? Quell'uomo aveva proiettili perfino nei piedi". Flav (vero nome William Drayton) aveva espresso la sua rabbia per l'assassinio dell'uomo nel brano "41:19", uno dei pochi brani non firmati col partner Chuck D.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.