Fazio canta: 'Pippo dammi la mela, ma riprenditi quest’anguria'

Fazio canta: 'Pippo dammi la mela, ma riprenditi quest’anguria'
Alla fine anche Fazio ha ceduto. Una delle clausole del contratto del vallotto-Pavarotti prevedeva di far cantare gli altri tre presentatori. L’ultima serata non poteva che essere il turno di Fabio Fazio che, inizialmente riluttante, ne ha approfittato per rivolgersi a Baudo: "Pippo dammi la mela, ma riprenditi quest’anguria".
"L’anguria" continua con Umberto Tozzi che, come annunciato, si presenta vestito di fucsia. Lo segue l’arabeggiante Mietta con "Fare l’amore": la cantante pugliese non sbaglia l’acuto e regala un’interpretazione impeccabile.
In sala stampa, intanto, si gioca con i palloncini... ma sono quelli di Jubilee 2000. Mentre Masini canta del suo amore lontano, i giornalisti sembrano alla festa di fine anno scolastico e si lasciano andare a un applauso liberatorio al grido di ‘Masini!’. Le telecamere si accendono: è tutto documentato.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
16 apr
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.