Torna il Rock Contest: 'La nostra forza è la trasparenza'

Torna il Rock Contest: 'La nostra forza è la trasparenza'

Sono oltre seicento le band di tutta Italia che hanno presentato domanda per partecipare alla 22ma edizione del Rock Contest, concorso musicale nazionale ad accesso gratuito organizzato dall’emittente fiorentina Controradio con l’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Firenze e in collaborazione “con Il Cuore si Scioglie”/Unicoop Firenze (iniziativa umanitaria per l’adozione e l’affidamento a distanza). I trentasei candidati selezionati dalla commissione artistica presieduta dal giornalista Ernesto De Pascale verranno ulteriormente “scremati”  a partire dal prossimo 14 ottobre, esibendosi dal vivo nel corso di sei eliminatorie e due semifinali; la finale, con gli ultimi sei artisti rimasti in gara, avrà luogo l’11 dicembre all’Auditorium FLOG di Firenze.

I dodici finalisti e semifinalisti della manifestazione troveranno come sempre posto nella compilation annuale pubblicata da Rock Contest; agli artisti partecipanti gli organizzatori del concorso offrono anche un “tutoraggio” della durata di un anno, l’accesso a studi di registrazione e una promozione radiofonica sul circuito di Popolare Network (di cui fa parte Controradio), oltre alla possibilità di partecipare come “opening act” a concerti di artisti già affermati.  “La forza del Rock Contest è e continua ad essere la sua assoluta trasparenza”, sostiene De Pascale.   “L’organizzazione non ha alcun interesse editoriale o discografico nell’evento, non vincola i gruppi in alcun modo ed è aperta a qualunque genere di proposta musicale indipendente, di qualunque provenienza essa sia: tanto che tra i gruppi selezionati quest’anno ce n’è uno di origine iraniana. C’è chi al Rock Contest si presenta anche diverse volte, misurando così la sua crescita artistica e professionale attraverso il confronto, essenziale e sempre troppo poco praticato, con gli altri”.

Dei 36 gruppi selezionati quest’anno 11 provengono da Firenze e 10 da altre città toscane. Ma la progressiva “sprovincializzazione” del contest è uno degli obiettivi degli organizzatori. “La manifestazione”, spiega De Pascale, “nasce come  fiorentina negli anni del rinascimento rock cittadino. Nella nuova ‘versione’, quella  decollata con l’edizione 2001/2002 grazie ai contributi prima dell’assessorato alla Pubblica Istruzione e poi dell’assessorato alle Politiche Giovanili, allarga  la sua area di interesse e di partecipazione alla Toscana – seguendo anche l’ampliarsi della diffusione radiofonica di Controradio sul territorio della regione – e al resto d’Italia. Oggi agli artisti toscani si affianca una rappresentanza a 360 gradi del repertorio nazionale indipendente: basti ricordare che i vincitori dell’ultima edizione, i Sadside Project, sono romani e che gli Offlaga Disco Pax (vincitori nel 2004) sono emiliani”. 

Non sono, questi, gli unici nomi emersi dal contest: proprio in questi giorni sono usciti sul mercato gli album di debutto di  Johnnie Selfish e Riccardo Ceres (entrambi finalisti dell’edizione 2009), nonché di Piet Mondrian  e Denise (finalisti nel 2006).

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.