'Padre, il jack', dice Fazio a Parente. E lui: 'Jack the Ripper?'

Subito prima di Ines erano cominciate e finite, senza scossoni, le esibizioni di Andrea Mazzacavallo, Enrico Sognato. Subito dopo c'è stata quella di Luna (giovanissima: diciott'anni, e un po' tesa), che ha eseguito per la seconda volta "Cronaca", brano che tratta un tema delicato: quello della violenza sessuale. E' poi arrivato il momento tanto atteso: sul palco dell'Ariston è salito il controverso Padre Alfonso Maria Parente, messo in discussione da alcuni gruppi cattolici per la sua partecipazione al Festival e dalla stampa perché lo si sospetta di aver mentito sull'età.

Ed eccolo, il prete rockstar: sicuro di sé e fiducioso, vispo come al solito, risponde a Fazio che gli fa notare che gli si è staccato il jack dalla chitarra con una battuta: "Jack the Ripper?". Poi canta, e tiene il tempo con i sandali ai piedi, ed è effettivamente difficile non seguire il ritmo della sua "Che giorno sarà". La platea applaude convinta. Onore al Padre...
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.