Zucchero: nuovo album a novembre. Primo singolo 'E' un peccato morir'

Zucchero: nuovo album a novembre. Primo singolo 'E' un peccato morir'

A quattro anni da "Fly", ultima prova in studio del blues emiliano, Zucchero è pronto a tornare sulle scene con un nuovo album, destinato a giungere sugli scaffali dei negozi entro i primi del prossimo mese di novembre: ad anticipare il disco, composto da undici brani inediti lavorati da Don Was (in passato già alla corte di B.B. King, Bob Seger, Al Green, Garth Brooks, Bob Dylan e moltissimi altri) e Brendan O'Brien (collaboratore fidato di - tra gli altri - Bruce Springsteen, Pearl Jam e Neil Young) e impreziosito - come fa sapere l'entourage dell'artista - "della collaborazione , solo in alcuni brani, di alcuni grandi artisti italiani ed internazionali", è il singolo "E' un peccato morir", che verrà diffuso presso il pubblico il primo di ottobre.

Dall'archivio di Rockol - racconta il tour di "Black cat" e il ritorno all'Arena
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.