Hevia: la musica spagnola vicina a quella dei Celti

Hevia: la musica spagnola vicina a quella dei Celti
E dal palco dell'Ariston sono passate anche le cornamuse di Hevia. Il musicista, nel tardo pomeriggio, ha tenuto una conferenza stampa, della quale proponiamo una sintesi.
"C'è una relazione molto forte tra il mondo irlandese, celtico e quello delle Asturie, cioè della cultura spagnola del Nord. Non so come fosse la musica nel III secolo avanti Cristo; ma il movimento celtico, che io sento vicino a me, mi sembra ancora vivo e attuale", ha spiegato Hevia a proposito della sua musica. "Mi piace l'idea di portare una musica tradizionale alla portata di tutti, di farla ascoltare al maggior numero di persone possibile". Alla domanda "E' consapevole del fatto che in Italia parte del suo successo dipende dal fatto che la sua canzone è stata abbinata a uno spot pubblicitario?", Hevia ha risposto: "La pubblicità è l'anima della televisione, al giorno d'oggi. Alla mia musica è successa la stessa cosa anche in Spagna. Trovo che la pubblicità possa essere un lavoro molto creativo, molto migliore di tanti altri programmi che si vedono in televisione. Tantissimi puristi della musica tradizionale potrebbero darmi contro per quello che dico, ma io la penso così. La contaminazione non mi fa paura, in nessun senso".
A proposito dell'utilizzo di cornamuse elettroniche, di cui è un grande esperto, Hevia ha spiegato: "L'idea è nata pensando a quelli che studiavano la cornamusa in casa loro. Cercavamo un metodo per permettere a queste persone di suonare senza dar fastidio ai vicini. Da un'equipe composta da me e due tecnici è nata la prima cornamusa elettronica".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.