Jon Brookes (Charlatans) in cura per un tumore al cervello

Jon Brookes (Charlatans) in cura per un tumore al cervello

Il batterista dei Charlatans Jon Brookes ha iniziato un ciclo di cure per combattere un tumore al cervello: a darne notizia è stata la stessa band, che ha colto l'occasione per porgere al proprio elemento i migliori auguri di pronta guarigione. Le prime avvisaglie della malattia di Brookes si manifestarono lo scorso 15 settembre a Filadelfia, quando - durante un concerto - il batterista fu colpito da un malore che gli causò un arresto respiratorio: fortunosamente rianimato da un medico presente in platea, il musicista rimpatriò in fretta e furia per sottoporsi ad ulteriori esami. Nonostante i Charlatans abbiano cancellato le rimanenti date statunitensi, sembra che gli altri show nel loro calendario non corrano rischi di annullamento: la band, infatti, ha fatto sapere di voler ingaggiare un sostituto ("assolutamente temporaneo", ha tenuto a specificare il gruppo) per continuare il tour.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.