PJ Harvey, favorevole alla caccia alla volpe, suscita l'ira degli animalisti

PJ Harvey, favorevole alla caccia alla volpe, suscita l'ira degli animalisti
PJ Harvey ha suscitato lo sdegno degli animalisti per aver dichiarato in un'intervista al New Musical Express che le sarebbe piaciuto partecipare a una caccia alla volpe. Anzi, per citare le sue parole, «La caccia è una cosa naturale. Sono cresciuta in una fattoria nella campagna inglese, e le volpi cacciavano le nostre galline. Se una di quelle stronze mi fosse venuta a tiro l'avrei strangolata con le mie mani».

La confessione le ha tuttavia guadagnato anche qualche amicizia: le associazioni venatorie, che hanno lavorato duramente per sconfiggere un recente disegno di legge contro l'antica usanza, l'hanno ringraziata per aver trasmesso un messaggio pro-caccia ai giovani.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.