Marilyn Manson canta Charlie Manson

Marilyn Manson canta Charlie Manson
Sulle orme di Axl Rose ("Look at your game girl", da "The Spaghetti incident" dei Guns N’Roses), Marilyn Manson ha inciso una canzone di Charles Manson, il leader delle "figlie di Satana" condannato per l’eccidio di Bel Air del 1969. Prima che le sue seguaci uccidessero tre persone, tra cui Sharon Tate, moglie del regista Roman Polansky, Manson - dal quale Brian Warner ha preso il cognome per unirlo a quello di Marilyn Monroe - era stato sul punto di firmare un contratto con la Brother Records dei Beach Boys. Il brano, "Sick City", risale a quell epoca, ed è una ballata acustica che il controverso rocker ha regalato ai fans come "regalo di San Valentino" sul sito www.marilynmanson.net. Manson comunque dice che non includerà il pezzo nel suo prossimo album "In the shadow of the valley of death".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.