UK, singoli di Abba e altri 'oldies' diventano million seller grazie ai download

L’affacciarsi al mercato dei download di nuove generazioni di consumatori “digitali” sta regalando una seconda e imprevista giovinezza a una serie di “oldies” risalenti in gran parte agli anni ’70 e ‘80. Lo rileva il settimanale inglese Music Week, autore di una interessante analisi sulla classifica dei singoli inglesi “million seller” compilata dalla Official Charts Company e trasmessa su Bbc Radio 2. I dati ufficiali segnalano infatti il recente superamento della soglia del milione di copie vendute da parte di vecchi successi come “Eye of the tiger” dei Survivor (1982, 280 mila download collezionati dal 2004 ad oggi) e “Dancing queen” degli Abba (1976, 105 mila download), accanto a hits altrettanto vetusti come “Sugar sugar” degli Archies (1969), “Fame” di Irene Cara (1980), “Stand & deliver” di Adam & The Ants (1981) o “Ghostbusters” di Ray Parker Jr. (1984).

Tra i million sellers già acquisiti, si segnalano le performance di “(Everything I do) I do it for you” di Bryan Adams (140 mila vendite vendite aggiuntive, per un totale di 1,6 milioni di copie vendute), di “Tainted love” dei Soft Cell (100 mila download, 1,2 milioni di copie in totale), e di  “Bohemian rhapsody” dei Queen. Grazie a 170 mila donwload, il classico di Freddie Mercury e compagni  (uscito nel 1975) tocca quota 2,3 milioni di unità e consolida il suo terzo posto nella classifica inglese “all time”, dopo “Candle in the wind 1997” interpretata da Elton John in memoria di Lady Diana e il singolo benefit “Do they know it’s Christmas” di Band Aid (1984). Il 101mo e più recente singolo million seller del Regno Unito è invece “Sex on fire” dei Kings Of Leon.

 

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.