Troppa violenza nella musica: Clinton preoccupato

Il presidente degli Stati Uniti, intervistato sull’effetto di musica, tv e Internet sui giovani americani, ha affermato che i sistemi di "parental advisory" che dovrebbero aiutare i genitori a proteggere i loro figli da contenuti troppo aggressivi o spinti (come gli adesivi sui dischi) sono «troppi, troppo diversi e tali da generare confusione per essere davvero utili. Ogni genitore che io conosca è preoccupato per l’impatto che la violenza dei mezzi di comunicazione ha sui loro figli». Hilary Rosen, presidente dell’associazione dei discografici americani (la RIAA), ha invece dichiarato che «il sistema attuale è più che efficiente. Quando un disco ha un adesivo, la gente tendenzialmente dà un’occhiata a quello che c’è scritto» . In alcuni negozi americani tra l’altro l’adesivo suddetto consegna automaticamente il cd al reparto "per adulti" dove si vendono le riviste pornografiche.
Music Biz Cafe Summer: le collecting e l'emergenza Covid
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.