Un prete: 'Dobbiamo imparare dall'heavy metal'

Un prete: 'Dobbiamo imparare dall'heavy metal'

I cristiani possono imparare anche da fonti non ortodosse, come ad esempio dall'heavy metal. La convinzione è stata espressa da Rachel Mann, un prete (donna) della chiesa di St. Nicholas a Manchester. La signora ha scritto sul "Church Times", il settimanale della Chiesa anglicana, che non bisogna associare il metallo al satanismo perché in realtà si può apprendere anche da esso. "Da quando i Black Sabbath l'hanno effettivamente creato nel 1969", scrive la Mann, "l'heavy metal è stato ritenuto sciocco, volgare e a volte perfino satanico; musica non appropriata per discussioni intelligenti, figuriamoci per delle riflessioni teologiche. Ma io sono invece convinta, sia come prete sia come estimatrice della musica metal, che la Chiesa, specialmente in questi tempi dolorosi, possa imparare da questa musica oscura e pesante". La Mann ritiene inoltre che il metal sia "migliore" del cristianesimo nel trattare tematiche quali la morte e la violenza. La parrocchia di St. Nicholas curiosamente si trova nella zona di
Manchester denominata Burnage; è la stessa in cui nacquero Liam e Noel Gallagher.
 

Dall'archivio di Rockol - Paranoid, Il capolavoro dei Black Sabbath
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.