Il rapper ODB di nuovo in galera. Ci rimarrà per due anni?

Stavolta il rapper ODB dei Wu-Tang Clan rischia veramente grosso. Il musicista è infatti stato cacciato dalla Impact House di Pasadena, California, in pratica un centro antidroga, ed è stato ammesso (leggi: obbligato ad entrare) al Biscaluz Recovery Center, nome quasi da hotel ma in realtà null'altro che una prigione. Ol' Dirty Bastard rimarrà certamente dietro le sbarre fino al prossimo 25 febbraio, anche se, in forza alle leggi statunitensi, nonché tenendo conto dell'enorme numero di processi a suo carico, potrebbe addirittura restare "dentro" per due anni. La goccia che ha fatto traboccare il vaso pare sia stata il bizzarro comportamento tenuto da ODB presso un tribunale in cui si stava celebrando l'ennesimo processo nei suoi confronti; il fatto, riportato anche da Rockol, sarebbe stato da attribuire ad ubriachezza, ed i giudici hanno considerato l'episodio come oltraggioso.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.