Universal si accorda con RealNetworks per vendere musica su Internet

La Universal Music Group, la più grande multinazionale della musica del mondo (oltre il 26% del totale degli album venduti negli Usa) ha raggiunto un accordo con RealNetworks. L'accordo, che non impone alla Universal un rapporto esclusivo con la società di Seattle (lasciando aperta la porta al principale concorrente si RealNetworks nell'area multimediale, Microsoft) consentirà alla Universal di vendere musica su Internet verso la metà del 2000. , ha detto Edgar Bronfman Jr., presidente della Seagram - la compagnia che controlla la Universal. Le canzoni saranno a disposizione in un formato protetto ancora senza nome, ascoltabile tramite il software RealJukebox. Dati i tempi lunghi necessari a scaricare interi album, la maggior parte degli articoli disponibili on line sarà costituita da singoli o EP. Durante la lavorazione degli album gli artisti saranno liberi di mettere a disposizione di chi volesse scaricarli i loro brani già pronti. Secondo i dirigenti della Universal, il nuovo formato offrirà una qualità sonora superiore a quella di MP3, occupando all'incirca la stessa quantità di spazio sul computer. Altro particolare che rende lo preferibile a MP3 è il maggiore controllo in materia di diritti d'autore.
Appena la notizia ha raggiunto il mercato azionario, sono salite alle stelle sia le azioni della Seagram che quelle di RealNetworks, che peraltro ha annunciato di aver raggiunto un accordo con la Sony per quanto riguarda gli strumenti di diffusione della musica "scaricata", in particolare il Memory Stick Walkman, e con la Iomega Corp., per la produzione di supporti Zip, Jaz o Clik! che consentano agli utenti di trasportare da un computer all'altro la musica su più pratici dischetti.
Music Biz Cafe, parla Claudio Buja (presidente Universal Music Publishing)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.