Rockol - sezioni principali

NEWS   |   dalla Stampa / 08/01/2000

Aqua: Sanremo e un video miliardario

Aqua: Sanremo e un video miliardario
Il "Corriere della Sera" parla degli Aqua: «A partire da lunedì il video di "Cartoon heroes", il singolo che anticipa il nuovo album "Aquarius" (esce il 28 febbraio) sarà in rotazione su Mtv e Tmc2. E la fantasia che manca nel trovare un titolo per l'album (il primo si chiamava "Aquarium"), c'è invece nei video. Questo è un clip kolossal ispirato ai classici della fantascienza (da "Alien" a "Star Trek"), ma soprattutto ai b-movie degli anni Cinquanta. Secondo il giornale norvegese "Dagbladet" è costato 6 miliardi, uno dei più ricchi nella storia, ma la casa discografica non conferma la cifra e parla genericamente di un investimento più contenuto. Questi i numeri della produzione: 19 i giorni di riprese (quattro quelli in cui è stata impegnata la band) a Praga; 125 le persone della troupe; 30 metri di lunghezza e 6 di altezza, le dimensioni dell'astronave sottomarina costruita per l'occasione. (...) Per lanciare "Aquarius" la band sarà ospite in una delle prime serate del Festival di Sanremo». Da segnalare un box a corredo dell’articolo, contenente un rapido "giro di opinioni" sul rapporto tra videoclip e canzoni. «Se la canzone è pessima - dice Morgan, 28 anni, leader dei Bluvertigo - un buon video aiuta a nascondere le pecche». Edoardo Bennato: «Se l'artista non si lascia prendere la mano sono un mezzo importantissimo. Altrimenti c'è il rischio che non si dica più "ho sentito" ma "ho visto" una canzone». Stefano D'Orazio dei Pooh: «C'è il rischio di uccidere la fantasia di chi ascolta. Ognuno si immagina i personaggi di un brano come vuole, il video ci dà il punto di vista del regista».
Scheda artista Tour&Concerti
Testi