NEWS   |   Industria / 05/08/2010

Musica digitale, Merlin contro Rdio:'Manca la miglior musica indipendente'

Musica digitale, Merlin contro Rdio:'Manca la miglior musica indipendente'

Il servizio di musica digitale Rdio, sviluppato da Niklas Zennstrom e da Janus Friis (gli inventori di KaZaA e di Skype), ha chiuso il periodo di test aprendo l’accesso al pubblico in Canada e negli Stati Uniti. Ma non senza polemiche, dal momento che il catalogo di canzoni incluse nell’offerta in streaming a pagamento comprende  principalmente repertorio fornito  dalle quattro major discografiche Universal, Sony Music, EMI e Warner Music (5 milioni di titoli su 7). La Web company ha siglato accordi di collaborazione con distributori e aggregatori indipendenti americani come The Orchard, IODA, INGrooves e FineTunes ma non con l’europea Merlin, che rappresenta aziende importanti come Rough Trade e Warp. Provocando così il disappunto dell’amministratore delegato dell’associazione, Charles Caldas, che alla stampa ha confessato di provare “grandissima delusione per il fatto che Rdio abbia lanciato il suo servizio in Nord America senza avere finalizzato un accordo con i maggiori artisti e le maggiori etichette indipendenti del mondo”. “Siamo sorpresi”, ha continuato, “che un servizio il cui successo dovrebbe dipendere dall’offerta al consumatore di una scelta completa di repertorio inizi la sua attività senza consentire agli utenti di accedere alle importanti etichette indipendenti che rappresentiamo e ai loro artisti”. 

Da quando si è costituita nel maggio del 2008, Merlin ha raggiunto accordi di licenza con servizi digitali come Spotify, MySpace Music, Sky Songs e Catch Media. 

Come Rockol ha già avuto modo di scrivere, lo streaming di Rdio dal pc, dopo i primi tre giorni di test gratuito, costa 5 dollari al mese. Per estendere l’accesso allo smartphone anche in modalità cache (che consente l’archiviazione dei brani e il loro ascolto anche quando non si è connessi a Internet) gli utenti nordamericani debbono invece pagare 10 dollari al mese e scaricare le applicazioni disponibili per BlackBerry, Android e iPhone.