NEWS   |   Industria / 04/08/2010

UK, Carphone Warehouse porta la 'music cloud' al pubblico di massa

UK, Carphone Warehouse porta la 'music cloud' al pubblico di massa

Sempre più affollato il panorama dei servizi “cloud based”, che permettono di accedere da remoto alla musica digitale preferita utilizzando pc o smartphones collegati a Internet. Tra i nuovi “player” sul mercato spicca, stante la sua penetrazione sul mercato di massa, il rivenditore inglese di telefonia mobile Carphone Warehouse, che nel Regno Unito ha appena lanciato il servizio Music Anywhere (“musica ovunque”) in collaborazione con Catch Media. La tecnologia impiegata si basa su un sistema di “impronte digitali” che identificano i brani contenuti nella libreria digitale dell’utente confrontandoli con quelli presenti sulla “nuvola”,  così da permetterne l’ascolto in streaming sul telefono cellulare. Per attivare il servizio e farlo funzionare (in tutto il mondo) bisogna installare l’applicazione compatibile con iPhone, BlackBerry e cellulari con sistema operativo Android: quest’ultima sincronizza automaticamente le canzoni archiviate sul computer e, grazie alla memoria “cache”, permette di richiamarle ed ascoltarle anche quando non si è collegati al Web.

Chi acquista lo smartphone Samsung Europa nei punti vendita inglesi di Carphone Warehouse si trova Music Anywhere incorporato nel telefonino (più avanti nell’anno l’offerta sarà estesa ai negozi Best Buy del Regno Unito), alternativamente, il consumatore può abbonarsi al servizio per un canone annuo di 29,99 sterline. Il catalogo, 6 milioni di brani circa, attinge al repertorio delle quattro major e di aggregatori indipendenti come Merlin e The Orchard. E grazie ai “digital lockers” o cassaforte digitali personali, è possibile anche ascoltare in mobilità tutta la musica archiviata sul computer, da  registrazioni casalinghe a brani altrimenti non disponibili legalmente in Rete come quelli dei Beatles.