NEWS   |   dalla Stampa / 29/12/1999

Buio Pesto in orbita

Buio Pesto in orbita
Su "La Stampa", Fabio Pozzo spiega come i genovesi Buio Pesto si sono ritrovati in orbita. «Sei un astronauta e devi scegliere dieci oggetti personali da portare con te, nello spazio. Cosa porti? Lo svizzero Claude Nicollier, uno dei sette astronauti dello Space Shuttle "Discovery" rientrato sulla Terra ieri, lassù tra le stelle si è portato anche un cd. In orbita si era già sentita soprattutto musica classica. Nicollier invece ha optato per i Buio Pesto, una scatenata rockband ligure che ha scelto il dialetto genovese e un pizzico di goliardia per sfondare. Il gruppo, guidato da Massimo Morini (tecnico del suono per Antonella Ruggiero allo scorso Festival di Sanremo), vanta già quattro album in quattro anni e oltre cento concerti: ora, grazie all'amico astronauta, potrà fregiarsi anche del primo cd italiano ad essere arrivato... più in alto di tutti. Gli astronauti del "Discovery" sono rimasti in orbita otto giorni, per riparare il super-telescopio Hubble. E' curioso pensare che l'impresa, almeno per Nicollier, abbia avuto per colonna sonora i brani di "Cosmolandia", l'album inciso nel ‘98 dai Buio Pesto per la Sony. Il pezzo che dà il nome al cd, oltretutto, vede Morini e soci duettare con Franco Malerba, genovese come loro, il primo astronauta italiano. Ma anche Nicollier avrà un futuro "musicale": nei prossimi giorni uscirà un nuovo singolo dei Buio Pesto che conterrà, oltre a «Cosmolandia», una versione speciale di un brano dedicato a E.T., il personaggio di Spielberg, con la voce dell'astronauta svizzero registrata durante il periodo di "quarantena" che precede il decollo. E il cd del record? Nicollier lo riconsegnerà alla rockband ligure con tanto di certificato di volo spaziale rilasciato dalla Nasa. Entrerà nel Guinness dei primati e verrà messo all'asta. Il ricavato andrà all'Associazione Italiana Sindrome X Fragile, che sostiene le famiglie dei bambini nati con pro blemi cromosomici».
Scheda artista Tour&Concerti
Testi