I Kings Of Leon gettano la spugna per un bizzarro incidente

I Kings Of Leon gettano la spugna per un bizzarro incidente

I Kings Of Leon hanno abbandonato il palco, poco dopo avere iniziato la loro esibizione, per uno degli incidenti più bizzarri che si siano mai sentiti. La band era arrivata alla terza canzone al Verizon Wireless Amphitheater di St. Louis, USA, quando il bassista Jared Followill è stato colpito ripetutamente al corpo e al volto dagli escrementi di uno o più piccioni. Uno di essi ha centrato il musicista alla bocca e Jared ha ritenuto di non essere più in grado di continuare. Any Mendelsohn, PR del gruppo di Nashville, ha diffuso una nota alle agenzie in cui ha difeso l'operato del musicista specificando che i volatili si erano veramente accaniti e la situazione era diventata "tossica". Il batterista Nathan Followill si è scusato su Twitter scrivendo "ci dispiace, ma i piccioni hanno cagato in bocca a Jared e continuare non sarebbe stato igienico". La band si dirige ora verso il Canada e la Gran Bretagna.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.