Live Nation: nel futuro anche dischi (in collaborazione con una major)

Live Nation, multinazionale leader di settore sul fronte della musica dal vivo, pubblicherà il suo primo disco entro l’anno prossimo: lo hanno anticipato i top manager del gruppo, Michael Rapino e Irving Azoff, nel corso di un incontro con investitori e analisti tenutosi la settimana scorsa. “Non saremo una casa discografica tradizionale”, ha specificato Azoff,  “e abbiamo ottimi rapporti con tre dei quattro maggiori gruppi discografici. Credo che entro breve raggiungeremo un accordo”.

Anche se nessuno dei contratti artistici firmati negli ultimi anni da Live Nation (con Madonna, U2, Jay-Z, Shakira e Nickelback) riguarda la pubblicazione di dischi e di musica registrata,  ha spiegato che molti degli artisti di cui cura il management attraverso la società Front Line (ora parte dello stesso gruppo) sono attualmente senza contratto discografico, e quindi liberi di intraprendere nuove iniziative su quel versante della loro attività professionale.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.