UK, autori ed editori propongono una tassa antipirateria sugli Internet Provider

Una tassa a carico degli Internet Service Providers, calcolata in proporzione alla quantità di file pirata intercettati sulle rispettive reti a banda larga: la propone la società degli autori ed editori inglesi PRS for Music (equivalente alla nostra SIAE) in uno studio intitolato “Moving Digital Britain Forward Without Leaving Creative Britain Behind” (“Far progredire la Gran Bretagna digitale senza lasciare indietro la Gran Bretagna dei creativi”). I redattori del documento, l’economista Will Page di PRS e David Touve della Washington and Lee University, sostengono trattarsi di una soluzione praticabile, dal momento che il nuovo Digital Economy Act incarica la Ofcom, l’authority delle telecomunicazioni, di monitorare e misurare i livelli di pirateria: il loro scopo, aggiungono, è di utilizzare la “levy” come deterrente, spingendo gli ISP ad agire preventivamente per risolvere il problema alla radice.

    Una tassa a carico degli Internet Service Providers, calcolata in proporzione alla quantità di file pirata intercettati sulle rispettive reti a banda larga: la propone la società degli autori ed editori inglesi PRS for Music (equivalente alla nostra SIAE) in uno studio intitolato “Moving Digital Britain Forward Without Leaving Creative Britain Behind” (“Far progredire la Gran Bretagna digitale senza lasciare indietro la Gran Bretagna dei creativi”). I redattori del documento, l’economista Will Page di PRS e David Touve della Washington and Lee University, sostengono trattarsi di una soluzione praticabile, dal momento che il nuovo Digital Economy Act incarica la Ofcom, l’authority delle telecomunicazioni, di monitorare e misurare i livelli di pirateria: il loro scopo, aggiungono, è di utilizzare la “levy” come deterrente, spingendo gli ISP ad agire preventivamente per risolvere il problema alla radice.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.