Applicazioni per cellulari: nel 2013 Google supererà Apple?

Applicazioni per cellulari: nel 2013 Google supererà Apple?

Il testa a testa tra Apple e Google sul fronte della telefonia mobile (e, prossimamente, anche sul versante dell’offerta di servizi di musica digitale) promette scintille: secondo comScore, tra il febbraio e il maggio di quest’anno il sistema operativo sviluppato da Google, Android, ha accresciuto la sua quota di mercato in Usa del 4 %, conquistando il 13 % degli smartphones in circolazione del Paese. La sua crescita è avvenuta a scapito dei leader di mercato: BlackBerry (la cui market share, 41,7 %, è calata dello 0,4 %), Apple (scesa dell’1 %, al 24,4 %) e  Microsoft (13,2 % del mercato, -1,9 % rispetto al periodo precedente).

Ancora più interessanti le stime elaborate da Ovum, secondo le quali Android è destinato a interrompere il dominio incontrastato di Apple (market share corrente del 67 %) nel mercato dei programmi/applicazioni per telefonini. Nel 2015, stando alle proiezioni dell’istitituto di ricerca, la casa di Cupertino dovrà accontentarsi del 22 % del mercato: conservando sì una posizione di vantaggio rispetto alla piattaforma Symbian di Nokia (in crescita dal 9 al 19 %) e a quella di RIM/BlackBerry (incremento previsto dal 5 al 17 %), ma cedendo il primato ad Android, per cui si prevede un balzo in avanti dal 14 al 26 % di market share. Nel 2015, secondo Ovum, il mercato delle applicazioni varrà negli Stati Uniti 21,3 miliardi di dollari, a fronte dei  2,69 miliardi del 2009.

 

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.