Scozia: il festival T In The Park dichiara guerra alle vuvuzelas

Scozia: il festival T In The Park dichiara guerra alle vuvuzelas

Al T In The Park, il maggior festival estivo in programma in Scozia, sono state messe al bando le vuvuzelas, "evoluzione" del tradizionale corno sudafricano (anche se sull'effettivo legame con la tradizione locale sono in molti ad avere dubbi) che sta spopolando sugli spalti dei Campionati Mondiali di Calcio in corso in questi giorni. Al festival - al quale prenderanno parte tra gli altri Kasabian (nella foto), Eminem, Muse, Jay-Z, Madness, Prodigy, Florence & The Machine, Julian Casablancas e Echo and the Bunnymen, sarà severamente vietato manifestare il proprio entusiasmo con le diaboliche trombette che tanto hanno dato da discutere anche ai vertici della FIFA: in un'email diramata dagli organizzatori, i promoter hanno avvisato che non si riterranno in qualsiasi modo responsabili se - tra il pubblico - ci saranno disturbatori armati di vuvuzelas. Inoltre, la sicurezza interna provvederà a confiscare le eventuali vuvuzelas introdotte nell'area del festival.

Dall'archivio di Rockol - Raccontano "For crying out loud"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.