Accuse di monopolio per Mtv

Mtv è al centro di un’indagine del dipartimento di giustizia americano per sospetta violazione delle norme antitrust. Un portavoce della commissione antitrust si è limitato ad ammettere: , ma il "Wall Street Journal", dopo un’indagine tra fonti anonime appartenenti alle maggiori case discografiche, sostiene che le indagini convergono su Mtv e le stazioni che fanno parte del gruppo Viacom (M2 e VH1), la cui pratica sarebbe esigere i diritti esclusivi per la trasmissione dei videoclip, e condizioni favorevoli per la loro diffusione sui siti Internet appartenenti al gruppo. A richiamare l’attenzione della commissione è stato l’acquisto, qualche mese fa, dell’emittente rivale "The Box" da parte della Viacom, e le intenzioni di Mtv di "scalare" la CBS - e la sua divisione musicale e televisiva. Secondo i discografici intervistati dal "Journal", Mtv riesce ad ottenere esclusive su alcuni video che possono durare fino a cinque mesi, rendendo molto difficile la competizione alle emittenti rivali. Un portavoce della Viacom ha dichiarato: . Secondo il "Wall Street Journal", con 72,6 milioni di famiglie raggiunte, Mtv ha un potere difficilmente contrastabile sulle decisioni delle case discografiche, il che le permette di ottenere condizioni favorevoli negli accordi di licenza che sottostanno alla diffusione dei video. Tuttavia, nel 1997 un’indagine del dipartimento di giustizia si è conclusa senza procedimenti formali.
Dall'archivio di Rockol - Quando la rockstar mostra il medio
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.