I top manager di EMI Services in Italia: 'Ecco come l'azienda si è reinventata'

Perennemente sotto scrutinio per le voci ricorrenti che la danno prossima a una vendita o a un nuovo passaggio di proprietà, la EMI continua nondimeno a lavorare, a produrre hits, a mettere artisti sotto contratto, a trasformarsi con l’obiettivo di diventare un’azienda di servizi musicali a tutto campo generando fonti di ricavo alternative: la chiave di volta di questa “rivoluzione” interna, avviata negli Stati Uniti due anni fa, si chiama EMI Music Services, divisione che si occupa appunto di fornire servizi di varia e flessibile natura a soggetti terzi, artisti ed etichette indipendenti. Il neo promosso executive vice president per il Nord America Dominic Pandiscia e il vice president per l’Europa Michael Roe sono passati nei giorni scorsi in Italia, approfittandone per illustrare filosofia, modus operandi e obiettivi del reparto che presiedono e che già ha instaurato proficui rapporti di collaborazione, sul territorio statunitense, con artisti rock di grosso calibro come Peter Gabriel e Slash e con protagonisti di punta della scena “urban” come Raekwon, Twista, Scarface e Bobby Valentino (cui si è aggiunto ora anche Ice Cube).

    Perennemente sotto scrutinio per le voci ricorrenti che la danno prossima a una vendita o a un nuovo passaggio di proprietà, la EMI continua nondimeno a lavorare, a produrre hits, a mettere artisti sotto contratto, a trasformarsi con l’obiettivo di diventare un’azienda di servizi musicali a tutto campo generando fonti di ricavo alternative: la chiave di volta di questa “rivoluzione” interna, avviata negli Stati Uniti due anni fa, si chiama EMI Music Services, divisione che si occupa appunto di fornire servizi di varia e flessibile natura a soggetti terzi, artisti ed etichette indipendenti. Il neo promosso executive vice president per il Nord America Dominic Pandiscia e il vice president per l’Europa Michael Roe sono passati nei giorni scorsi in Italia, approfittandone per illustrare filosofia, modus operandi e obiettivi del reparto che presiedono e che già ha instaurato proficui rapporti di collaborazione, sul territorio statunitense, con artisti rock di grosso calibro come Peter Gabriel e Slash e con protagonisti di punta della scena “urban” come Raekwon, Twista, Scarface e Bobby Valentino (cui si è aggiunto ora anche Ice Cube).

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.