Australia, mille cani vanno ad ascoltare Laurie Anderson

Australia, mille cani vanno ad ascoltare Laurie Anderson

Laurie Anderson, eclettica artista statunitense che sta per pubblicare il nuovo album "Homeland", ha eseguito un'ardita performance per cani davanti alla Opera House di Sidney. I quadrupedi, logicamente condotti in loco dai padroni, pare abbiano apprezzato il concerto denominato "Music for dogs" al quale ha contribuito Lou Reed; lo "storico" cantautore newyorkese, 68 anni, da due anni è marito di Laurie. La performance è durata venti minuti e, tra latrati e code al vento, ha visto alternarsi sul palco sintetizzatori, fischietti, un sax e, specialmente, suoni emessi in frequenze che i cani potevano udire e i padroni no. I quadrupedi, secondo quanto riporta un'agenzia, sono parsi particolarmente interessati al canto di una balena che, secondo la Anderson, i cani sono in grado di decodificare.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.