Concerti: l'assessore Terzi all'attacco dei comitati: "Li inonderemo di musica"

Concerti: l'assessore Terzi all'attacco dei comitati: "Li inonderemo di musica"

"Siamo stanchi dei comitati di quartiere. L'anno prossimo li inonderemo di concerti e alzeremo anche i decibel". L'assessore Giovanni Terzi torna sulla questione dei live a San Siro, che sta vedendo il manager Claudio Trotta rischiare una condanna a un mese di reclusione per lo sforamento di 22 minuti rispetto al tempo limite durante il concerto di Bruce Springsteen. E critica ancora una volta il comitato guidato da Silvana Gabusi, che continua ad opporsi alle manifestazioni estive all'interno dello stadio milanese. "Io li attaccherò, non ho nessun problema a dirlo, l'anno prossimo faremo il doppio dei concerti e alzeremo il volume  - ha continuato - i comitati non fermeranno la musica. Chiedere un mese di carcere per un concerto rock è un messaggio terrificante, che diamo anche e soprattutto all'estero. Gli artisti si parlano tra di loro dopo che succedono cose del genere, chissà cosa diranno di Milano".
Terzi è intervenuto in occasione della conferenza stampa di presentazione del Milano Jazzin' Festival, alla quale era presente anche il presidente di Four One Vittorio Quattrone, anche lui imputato per i concerti di Lenny Kravitz e Subsonica all'Arena, anch'essi terminati dopo l'orario stabilito. "Abbiamo fatto di tutto per diminuire il fastidio ai residenti, il Comune si è sforzato di fare il possibile, quest'anno abbiamo in programma solo tre eventi estivi nello stadio - ha concluso l'assessore dopo aver espresso piena solidarietà a Quattrone - ma una persona non può pretendere di abitare a San Siro e non sentire un minimo di rumore. E io non ho certo intenzione di spendere 100 milioni di euro per un auditorium, quando abbiamo un posto meraviglioso come il Meazza. Ma provate voi a spiegarlo alla signora Silvana Gabusi e ai suoi amici".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.