Eugene Hutz (Gogol Bordello): 'I Clash e Manu Chao hanno cambiato la mia vita'

Eugene Hutz (Gogol Bordello): 'I Clash e Manu Chao hanno cambiato la mia vita'

Si intitola "Trans-Continental Hustle" il nuovo album dei Gogol Bordello, che ariva a tre anni da "Super Taranta" del 2007. Il disco della band capitanata dal carismatico Eugene Hutz contiene 13 brani inediti ed è stato prodotto da Rick Rubin, conosciuto tramite Tom Morello dei Rage Against the Machine: "Ho incontrato Rick due anni fa grazie a Tom (Morello), del quale sono molto amico. Rick è venuto a sentirci più volte durante i nostri live ed è rimasto entusiasta. L'ho invitato poi ad ascoltare alcuni brani che avevo composto per il nuovo disco, a lui sono piaciuti e mi ha detto di continuare a scrivere. Ero così carico che ho scritto trenta pezzi tutti d'un fiato, forse erano un po' troppi, e da trenta sono passato a selezionarne ventiquattro. Rick mi ha consigliato di concentrarmi sull'anima delle canzoni, per capire quale direzione avrebbe dovuto prendere l'album. Ci ha davvero stimolato molto, lavorare con lui è stata un'esperienza dalla quale ho davvero tratto molti insegnamenti", afferma il cantante dei Gogol Bordello. "Trans-Continental Hustle" è nato tra il Brasile e l'Australia e rispecchia il lato "gipsy" di Hutz, presente in ogni brano: "Ho vissuto in Brasile per due mesi ed è stata un'esperienza che mi ha segnato profondamente. Ho potuto osservare le varie realtà che convivono in questo Paese, davvero paradossali ma tutte di forte impatto. Ho visitato le favelas di Rio, in cui sono state scattate alcune foto del booklet e la copertna dell'album, sono stato a contatto con gli zingari brasiliani, a cui ho dedicato la canzone 'Uma menina uma cigana', ho visto tramonti talmente belli da toglierti il fiato, ho vissuto l'esperienza del Carnevale, che ho descritto in 'Sun on my side' e ho potuto respirare l'energia positiva di un popolo, che pur trovandosi in condizioni di povertà estrema, ama la vita", prosegue l'artista. Per quanto riguarda i suoi riferimenti musicali, Hutz cita i Clash e Manu Chao, suo grande amico: "Ascoltavo i Mano Negra sin dalle superiori e quando ho conosciuto Manu Chao, pochi anni dopo essermi trasferito a New York, non ci potevo credere. Siamo entrambi fan dei Clash e condividiamo gli stessi ideali, che ci uniscono davvero molto. Abbiamo tenuto insieme un concerto di protesta in Turchia contro l'abbattimento di alcuni edifici storici ed è stata una delle esperienze più belle della mia vita. Abbiamo anche passato delle 'notti brave' in Brasile, bevendo cachaca e suonando fino all'alba. Entrambi pensiamo che la musica possa essere un vincolo per trasmettere messaggi sociali importanti, per smuovere situazioni e far riflettere l'opinione pubblica su varie questioni inerenti a problematiche odierne. La musica unisce contro una causa comune, è inevitabile", continua Hutz. Oltre ad essere un cantante, Eugene è anche un attore, arrivato alla recitazione per caso: "Pensavo che la recitazione non facesse per me, avevo un'idea molto superficiale di cosa volesse dire fare l'attore. Mi sono dovuto ricredere, ho incontrato colleghi fantastici, come Elijah Wood (suo cooprotagonista in 'Ogni cosa è illuminata') e i registi con cui ho lavorato mi hanno trasmesso molto. Ora però mi concentro sulla mia carriera musicale e sui Gogol Bordello, il palco sul quale suono è sempre stato il mio palcoscenico preferito", conclude Hutz. Il tour dei Gogol Bordello - la notizia è di oggi - si arricchisce di una data: la band sarà di scena il 13 luglio al "Carroponte Festival" di Sesto San Giovanni (MI).

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.