Stone Temple Pilots, forse Scott libero prima del tempo

Stone Temple Pilots, forse Scott libero prima del tempo
Scott Weiland degli Stone Temple Pilots, 32 anni da poco compiuti, condannato lo scorso 3 settembre ad un anno di carcerazione, potrebbe tornare in libertà il prossimo 1° aprile. La notizia non è confermata, ma è comunque prassi del sistema giudiziario americano che i condannati alla loro prima detenzione escano prima della scadenza naturale della pena. Scott potrebbe dunque riassaporare la libertà dopo 246 giorni di sole a scacchi al Biscaluz Recovery Center californiano. Weiland riceve circa 15 lettere e tre pacchetti alla settimana da parte di fans del gruppo, il quale lo scorso mese ha pubblicato l’album “N°. 4”, entrato nella Top 10 USA al numero 6 ed attualmente ancora in Top 100.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.