Il ‘potere che resiste’ di Barry White

Arriva in Italia lo “Staying Power Tour” di Barry White che si esibirà questa sera, martedì 16 novembre, al Forum di Assago, con supporter d’eccezione gli Earth Wind & Fire. Ieri, il cantante dai bassi sensuali, vera e propria icona della musica soul-disco anni settanta, ha incontrato la stampa per presentare il suo live show e per parlare di “Staying power”, il suo ultimo disco, uscito il 27 luglio scorso a cinque anni di distanza da “The icon is love album”.
“Il concetto di ‘potere che resiste’, che dà il titolo al mio album, è un misto di potenza e perseveranza, due sentimenti che sento dentro di me quando guardo a quello che ho fatto fino a oggi” ha spiegato il cinquantacinquenne crooner. “Mi sento forte e felice ma al tempo stesso l’amore e la passione per il mio lavoro mi portano a cercare di andare sempre avanti, superando gli ostacoli. Insomma, anche se sono soddisfatto ho voglia di continuare a rinnovarmi.”
Una voglia di essere attivo che ha portato “Big Bazza” non solo a realizzare questo nuovo disco, con annesso tour mondiale, ma anche a dedicare oltre un anno di lavoro alla stesura della sua autobiografia, “Love unlimited”. Un sovraccarico di impegni che gli ha procurato, l’estate scorsa, un ricovero in ospedale, proprio alla vigilia del tour Usa (vedi archivio Rockol). “E’ stato lo stress” commenta Barry White. “Ero davvero molto stanco. Ma adesso mi sento bene, benissimo.”
Un po’ invecchiato ma sempre ben in carne (“mi piace mangiare, non è un segreto”), Barry White canterà per un’ora e un quarto (“presenterò alcune canzoni nuove ma sarebbe assurdo non fare i miei pezzi più celebri”), preceduto dal concerto degli Earth Wind & Fire, di cui dice: “Sono sempre stato un loro grande fan e ho voluto che fossero con me in questo tour perché il nostro stile di musica è molto simile.” Le due performance dal vivo saranno però ben distinte: Barry White sarà infatti accompagnato esclusivamente dalla sua band e dalla “Love Unlimited Orchestra”. E spiega: “Lo so che è un abbinamento insolito. L’orchestra e la band hanno due sound molto diversi: io però li ho messi insieme e il risultato mi ha conquistato”.
A proposito di collaborazioni, nel suo ultimo disco spicca la presenza di “The longer we make love” in due versioni: una in duetto con Chaka Khan e l’altra con Lisa Stansfield. “Non ho saputo scegliere” ha detto Big Bazza, “e ho deciso di metterle entrambe.” E a chi gli chiede spiegazione di questa scelta tutta al femminile lui risponde: “Le donne che oggi fanno soul, e penso tra le altre a Erykah Badu, alle TLC e a Mary J. Blige, hanno delle voci forti, belle e hanno quella grinta, quella dedizione alla musica che mi ricorda me stesso.”
Ma c’è qualche giovane voce in cui Barry White si riconosce? “No. Oggi non può esserci un altro Barry White. Io ho avuto la fortuna di vivere e fare musica negli anni sessanta, quando si facevano cose davvero nuove. Oggi si può solo reinventare su quella base. Un’operazione che può essere fatta con talento e intelligenza anche se non sempre è così. Ma, ripeto, io sono felice di essere tra quelli che possono dire di aver lasciato in eredità ai musicisti di oggi delle idee su cui poter continuare a lavorare.”
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.